mercoledì 7 luglio 2010

Montalbano Elicona

Nel 1232 si rese protagonista della rivolta guelfa contro Federico II di Svevia. Nel 1396 diventò feudo dei Lancia di Malvagna e poi dei Romano Calonna di Cesarò. Per contratto matrimoniale Montalbano pervenne nel 1587 ai Bonanno di Canicattini. I due nuclei, uno di chiara matrice medievale e l'altro, sorto in epoca successiva, dominano dall'alto dei 909 metri di quota il versante destro del torrente Elicona, dove i Nebrodi si fondono con i Peloridani.

da vedere:
Il castello, costruito tra il 1302 e il 1311 da Federico II d'Aragona, è l'unico esempio in Sicilia di palazzo residenziale trecentesco. La Chiesa Madre edificata nel 1648, con un bel portale barocco, dedicata a S. Nicola di Bari, conserva un Crocifisso ligneo di bottega messinese e una grande statua di marmo, attribuita a Giuseppe Gagini. Di pregio alcuni portali, come quelli di casa Ballarino e di casa Milici.

come si raggiunge:
Auto: Autostrada A20 Me-Pa, uscita Falcone, quindi strada provinciale per Montalbano.

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...