lunedì 17 agosto 2009

Ustica - Paradiso delle immersioni

Paradiso delle immersioni. Ustica è stata la prima isola vulcanica ad affiorare al largo della Sicilia, milioni di anni fa. E vanta anche il primato di essere stata dichiarata riserva marina nel 1986. Una sessantina di chilometri a nord di Palermo, in posizione solitaria, con una superficie di poco più di 8 chilometri quadrati, l’isola ha la forma di una tartaruga. Uno spuntone di roccia lavica posto al centro delle grandi correnti mediterranee e caratterizzato da una varietà ittica straordinaria: oltre la metà delle specie che vivono in quest’area del Mediterraneo sono protette. Con l’attrezzatura sub ci si immerge allo scoglio del Medico e nella secca Colombara, a punta Galera e alla Grotta dei Gamberi. Al largo di Punta Gavazzi, a una profondità che varia dai 9 ai 17 metri (quindi anche alla portata di sub meno esperti), si sviluppa il percorso di un vero e proprio museo archeologico sottomarino: i reperti di navi d’epoca romana e fenicia sono segnalati da targhe luminescenti. Creato nel 1989, si tratta del primo esperimento del genere. Sui fondali crescono coralli e madrepore di colore più vivo di quelle maldiviane. Oltre i 15 metri, le gorgonie si ramificano lungo le pareti rocciose degli abissi marini. Anche senza arrivare a tale profondità , con una semplice maschera e senza bombole, si possono vedere, durante lo snorkeling, pesci spada, tonni, ricciole, murene,cernie (pesce simbolo dell’isola) e più con un po’ di fortuna anche qualche branco di aguzzi, come sono chiamati qui i barracuda. Anche chi non pratica immersioni a Ustica può trascorrere momenti straordinari sulle spiagge di cala Sidoti, Caletta e cala Faro. I colori del mondo sommerso, poi, si rispecchiano nella parte emersa dell’isola. Sotto il sole siciliano, il rosso della terra contrasta con il nero delle rocce laviche e il verde degli ulivi. Se il centro di maggior interesse archeologico è il villaggio preistorico di Tramontana , vicino ai faraglioni, il principale centro abitato, che porta lo stesso nome dell’isola, è dominato da un castello saraceno. Il cuore di Ustica è piazza Umberto I, dove i turisti e abitanti si ritrovano alla sera sotto gli aranci e i lampioni di ferro battuto in stile liberty.

5 commenti:

  1. Ciao dolcissimo!!che meraviglia...un mondo marino...ci regali sempre nuove emozioni..sei straordinario!!un bacione grande.

    RispondiElimina
  2. Da visitare sicuramente; posti bellissimi.

    RispondiElimina
  3. ciao! ha aperto i battenti il nuovo portale di cinema direttamente dagli studios di Cinecittà. News, recensioni, anteprime, foto, video e tanto altro ancora; e se vuoi collaborare con noi scrivendo recensioni scrivici @ dnacinema@yahoo.it http://dnacinema.blogspot.com/ P.S. Complimenti per il blog, ottimo lavoro! (saresti daccordo per un'affiliazione? ci terrei particolarmente...) A presto!

    Lorenzo

    RispondiElimina
  4. Ehilààà!!ma dove siete finiti??'un bacione grande!!

    RispondiElimina
  5. Ciao anch'io sono siciliana, piacere di conoscerti, inserisco questo blog interessante tra i miei blog amici.
    Saluti

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...